Dentro alle TikTok Community: ecco perché non puoi più farne a meno

TikTok è un luogo dedicato alla self-expression e all’autenticità, non a caso è un social che lascia spazio agli interessi di tutti gli utenti e le community che lo popolano. Questo fenomeno ha reso possibile a brand di ogni tipo di trovare il proprio pubblico o nicchia di riferimento sulla piattaforma.
Vediamo insieme di cosa si tratta.

TikTok, anche soprannominato clock app per via del nome onomatopeico, viene utilizzato per creare contenuti video e parlare con altri utenti di passioni condivise. Questo comportamento, amplificato dal naturale bisogno di appartenenza di ognuno di noi teorizzato da Maslow, ha permesso la nascita di innumerevoli community definite da un interesse specifico.
Proprio per questa ragione, dal suo lancio nel 2018, TikTok si è affermato in breve tempo come piattaforma leader di intrattenimento e trend setter, influenzando le nostre abitudini di acquisto, fruizione dei contenuti e gusti musicali.
Tutto ruota intorno a cluster formati da membri di ogni genere, età e provenienza: è proprio da questi gruppi di persone che dipendono e nascono le tendenze che impattano il nostro quotidiano.

Le subculture di TikTok: a ognuno il suo

Dalla passione per i cristalli, l’uncinetto e i profumi, fino a quella per la toelettatura e l’ecologia: sulla piattaforma c’è spazio per ogni community, anche la più bizzarra. Ecco alcune delle più interessanti:

  • #FashionTok è una delle più popolari e si distingue per il grande seguito: il 40% degli utenti di TikTok afferma di essere appassionato di moda e coinvolto da contenuti come consigli su outfit, look e acquisti online.
  • #BeautyTok è uno degli hashtag più seguiti e conta circa 12.5 miliardi di views. La community beauty si dedica a prodotti per skincare, pharma beauty e make-up, con cui realizza tutorial in perfetto stile demotainment.
  • #RunTok è seguita da appassionati di corsa di ogni genere (pacers, trail runners, etc.) che condividono traguardi personali e tips su come migliorare performance e resistenza, approcciarsi per la prima volta alla disciplina e scegliere scarpe e abbigliamento in base all’obiettivo da raggiungere.
  • #MomsOfTikTok è seguita da mamme di tutto il mondo che diffondono informazioni utili in merito all’educazione dei bambini. Questa è una delle community più ricche in termini di spunti offerti e varietà degli argomenti trattati, tra questi: il pharma beauty, l’arredo bimbo, l’alimentazione, gli abiti, i prodotti per l’igiene della casa, etc.
  • #TileTok raccoglie appassionati di interior design e ceramica. Gli utenti che ne fanno parte realizzano tutorial di posa delle piastrelle, attività DIY e video in cui mostrano le varie fasi di un progetto fino ad arrivare al risultato finale.

La caratteristica che accomuna queste e le altre community è il fatto che ciascuna presenta un proprio linguaggio, ma allo stesso tempo possono contaminarsi a vicenda in una sorta di crossover di interessi, influenzate dalle passioni trasversali dei singoli utenti che ne fanno parte. Per fare un esempio, l’immaginario romantico del #CottageCore, che inneggia a uno stile di vita più vicino alla natura, può diventare una suggestione per community apparentemente distanti come #FashionTok.

Un punto di incontro: a tu per tu con il target

Come è possibile intuire, l’ampia varietà di community costituisce una grande opportunità per brand e small business, che possono inserirsi in conversazioni già avviate dalle nicchie di utenti. Qualunque sia il settore di appartenenza del marchio e il target a cui si rivolge, TikTok è il posto giusto per parlarne.

Perché investire su TikTok?

TikTok offre in via esclusiva ulteriori vantaggi: a differenza degli altri social, basa prevalentemente il suo approccio su dati psicografici, ovvero le abitudini, gli interessi e la personalità dell’individuo.

Secondo la TikTok Audience Understanding Research del 2021, per raggiungere il target desiderato, le strategie efficaci dovrebbero essere definite a partire dalla mentalità del consumatore e dall’affiliazione a una community, non dai dati demografici, che forniscono informazioni generiche e attribuibili a persone di qualsiasi tipo.

TikTok ci dimostra che gli interessi degli utenti possono essere cross generazionali in quanto possono accomunare utenti di diverse fasce di età. È proprio questa considerazione che consente ai brand di identificare con più facilità il target in linea con i loro valori e obiettivi e raggiungere un pubblico ancora più ampio e ricettivo.

Nonostante il potenziale dimostrato, in Italia TikTok rimane uno strumento pressoché inesplorato. La mancata fiducia verso il canale è dovuta a una scarsa conoscenza del social e al falso mito che lo vincola a un pubblico di soli Millennials e Gen Z.
I dati relativi alla piattaforma però, raccontano ben altro.

Dati alla mano

Come anticipato, oltre ad aumentare i suoi utenti, TikTok sta gradualmente conquistando un pubblico sempre più maturo.
Nel 2022 gli utenti di TikTok Italia attivi mensilmente sono 14.8 milioni (+ 8.82% rispetto al 2021), con un’età compresa tra i 13 e i 55 anni: ecco una panoramica più precisa.

I dati italiani, al pari delle altre country, parlano chiaro: il fenomeno TikTok si espande esponenzialmente coinvolgendo anche late Millennials, generazione X e Boomer.

TikTok, the place to be

Una volta identificato il proprio pubblico, quali sono i vantaggi offerti dalla piattaforma che i brand possono sfruttare? Un report di TikTok for Business ne riassume i principali.

  • Il 60% degli utenti dichiara di aver provato sensazioni positive mentre navigava su TikTok

TikTok è un social autentico in cui la comunicazione risulta meno edulcorata e artificiosa. Questo approccio genuino, consente ai brand di mostrare il loro lato umano e di parlare direttamente con il pubblico, proprio come farebbero due amici. La sensazione di felicità generata negli utenti impatta positivamente la percezione del marchio ed è strettamente correlata alla capacità dei brand di adottare le logiche del canale, comprendere i trend e dimostrarsi autentici.

  • Il 67% degli utenti ritiene che la piattaforma sia stata utile per conoscere nuovi brand e prodotti

TikTok e il suo algoritmo basato sul machine learning aumentano la visibilità dei brand e influenzano il nostro comportamento di acquisto, come testimoniato dal fenomeno #TikTokMadeMeBuyIt. L’app infatti, propone al pubblico video inerenti ai loro interessi, generando così coinvolgimento organico intorno a prodotti, accessori e servizi.

Tra i settori che più beneficiano di #TikTokMadeMeBuyIt troviamo: clothing, gaming, beauty & personal care, sport equipment, ma anche oggettistica e arredo.

  • Il piacere di creare contenuti

Per molti utenti non è sufficiente usare passivamente l’app, ma desiderano essere protagonisti dei video e condividerli con amici e membri della loro community. A conferma di ciò, da una recente indagine risulta che l’83% degli utenti di TikTok è propenso a rispondere alle challenge lanciate dai brand, contro il 59% della media degli altri canali.
Che ne dite, siete pronti a iniziare?

Questo articolo è stato scritto da Elisa Rossetti, Jr Content Specialist.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.